Andrea Ragonesi: Campione Europeo Juniores.

Continua il progetto di questo Blog dedicato alle “interviste” per consentire di conoscere meglio i giocatori del panorama biliardistico nazionale e non solo. Oggi tocca a …Oggi tocca al freschissimo Campione Europeo Categoria Juniores 2017, il nostro connazionale Andrea Ragonesi.

Proviamo quindi a conoscerlo meglio … 😉

Premessa doverosa …

Comincio con il ricordare che ho creato all’interno di questo Blog una sezione appositamente dedicata alle Interviste. La troverete qui.

Ho pensato di contattare alcuni importanti giocatori del panorama biliardistico e chiedere loro la cortesia di rispondere ad alcune domande; sono classiche curiosità che probabilmente in molti desidererebbero chiedere per tentare di conoscere meglio la loro storia biliardistica.

Ovviamente, per ragioni dedicate al tempo ed alla disponibilità dei singoli giocatori, queste interviste vengono realizzate a distanza; il risultato sono brevi paginette scritte. Per rendere meno noiosa la lettura, ho cercato di metterle sotto forma di racconto e/o conversazione! Spero tu gradisca.


SENTI COSA HA DA DIRE …


Andrea Ragonesi: Campione Europeo Juniores… di BiliardoBlogChannel

 

Andrea Ragonesi

Come di consueto, direi di partire con la presentazione. Immagina quindi di incontrare Andrea Ragonesi grazie ad un amico; vista la sua disponibilità, lui certamente si presenterebbe così come ha fatto con il sottoscritto …

” Piacere sono Andrea classe ’97  di Torino .” 😀

A quel punto scatterebbe certamente la classica domanda del ” cosa fai nella vita di bello oltre al Biliardo?”; a me ha risposto così …

” Oltre al biliardo studio. Mi sono diplomato come Geometra e attualmente sono iscritto alla facoltà di Ingegneria Civile al Politecnico di Torino. E’ una strada che porta via parecchio tempo, e insieme al biliardo, mi ritrovo davvero poco tempo libero. Ma son sicuro che più avanti mi daranno entrambi molte soddisfazioni “.

Naturalmente, da buon appassionato di biliardo, domanderesti anche notizie su quando e come abbia cominciato a giocare; a questa domanda ti risponderebbe certamente così …

” Ho incominciato a giocare circa 8 anni fa grazie a mio padre che essendo un amante di questo gioco mi ha trasmesso la passione per questo bellissimo sport. Già da piccolissimo lo andavo a vedere nelle gare e mi son subito appassionato, tant’è che qualche anno dopo, non appena con l’altezza son riuscito ad arrivare al biliardo, ho iniziato a giocare!” 😀

Domanderesti magari: “dove giochi?” Risponderebbe:

” Attualmente gioco al Borgonuovo di Settimo Torinese. Il Borgonuovo è stato molto importante per me. Vado li da quando ho 11 anni e mi son sempre trovato bene. Là ho molti tifosi che mi hanno sempre incoraggiato a migliorare, credendo in me anche dopo i primissimi insuccessi; e questo mi è servito sicuramente per arrivare al livello a cui sono ora. Inoltre ci sono anche numerosi giocatori di livello abbastanza elevato con cui tenermi allenato per arrivare preparato alle gare.

banner-Amazon

Andrea Ragonesi ed i suoi “Maestri”.

Il ragazzo piace da subito per la sua “pulizia” a livello di immagine e per quella lieve timidezza che lo caratterizza a primo approccio. A questo aggiunge anche una certa riconoscenza nei confronti di coloro che lo hanno aiutato a raggiungere i risultati fin qui ottenuti.

Ho domandato grazie a chi abbia appreso a giocare e lui …

” Molte delle cose che so me le ha insegnate mio padre; mi ha spiegato tutti i conteggi più facili e io col tempo li ho perfezionati un pochino, ma gran parte delle cose che so le devo a lui. Nei miei primi anni di gioco ho praticamente giocato solo con lui. 

Altro compagno di allenamento negli anni lì al Borgonuovo, è stato Roberto Giordanino, con cui gioco e mi perfezioni tutt’ora; ci scambiamo opinioni sui tiri e questo confronto mi da modo di poter migliorare sempre più. 

Devo poi certamente ringraziare anche Paolo Spadaro, personaggio noto nella nostra zona. Lui mi ha insegnato diverse soluzioni di gioco che mi sono tornate utili in tantissime situazioni, e che mi hanno fatto vincere diverse partite. 

E poi altro amico è Gianluca Paolino; si è trasferito per un anno nella mia zona e mi ha dato la possibilità di giocarci diverse volte insieme; anche con lui c’è stato uno scambio di pareri e di soluzioni che mi è servito molto fino ad oggi. 

Ci sarebbero anche altri giocatori del Borgonuovo con cui mi alleno quando vado a giocare; per citarne qualcuno, Riccardo Gioda, Nicola Santoro, Mauro Giordanino e molti molti altri.

Andrea Ragonesi? Ti ricordo che …

Per quei pochi che ancora non sanno di chi fin qui abbiamo parlato ( 😉 ), ho domandato quali fossero i successi che porta nel cuore. Le risposte potrebbero essere scontate ma … dal tono ( che tu non hai potuto ascoltare ) emerge subito l’immane soddisfazione da lui provata.

” Tra i successi che mi rimarrano impressi maggiormente nella mente ci sono sicuramente la vittoria del Campionato Italiano Juniores 2015-2016 e del campionato europeo 2016-2017. Il più atteso è stato sicuramente quello Italiano perchè, anche come detto nell’intervista a Nova Gorica, ci ho provato diversi anni e non ci ero mai riuscito, e riuscire a conquistarlo all’ultima mia possibilità è stata davvero una bella emozione e soddisfazione. Altri successi meno importanti, ma non meno difficili da conquistare, sono stati il 17° posto al Gran Prix Di Goriziana all’età di soli 15 anni e qualche buon piazzamento in gare nazionali, ottenuti vincendo con giocatori di altissimo livello.

E le delusioni?

” Per fortuna non ho avuto insuccessi troppo plateali da lasciare il segno, nella mia ancora brevissima carriera. Sicuramente quello meno aspettato fu il 3° posto ai Campionati Italiani Juniores 2014-2015, dove perdetti con un bravissimo Attianese che meritò la finale e il titolo.

In ultimo donando “dove vorresti arrivare?” Con espressione e voce che mi piacerebbe ritrovare in molte persone, risponde:

Come detto all’inizio per il futuro io ho in mente di proseguire sia la carriera scolastica che biliardistica. A biliardo senza farmi ambizioni troppo grandi, penso solo a giocare e provare a migliorare sempre di più, sperando di arrivare più in alto possibile.

Conclusioni.

Bene. Con questo ho concluso. Torno al mio lavoro. 😉

Lascio a te proseguire; se lo desideri puoi esprimere le tue considerazioni qui di seguito, utilizzando l’apposita sezione dedicata ai commenti. Ad esempio puoi dirmi in tutta onestà se conoscevi oppure no questa giovane promessa del biliardo nostrano. Puoi anche darmi ulteriori spunti circa domande che ti sarebbe piaciuto fargli e che io tenterò di rigirargli completando così questo articolo. Oppure puoi indicarmi nomi di altri giocatori di cui ti piacerebbe avere informazioni e cosa nello specifico ti piacerebbe domandare loro.

Insomma … di cose da scrivere/domandare ne hai! 😉

Se invece non ti viene nulla da scrivere puoi:

  • Continuare la navigazione all’interno del blog; magari leggendo altre interviste ( in questa sezione );
  • Condividere questa pagina sui tuoi profili Social; i tuoi amici appassionati potrebbero trovare utile questo ed altri articoli.

Per il momento ti saluto e … grazie per avermi dedicato un pochetto di tempo! 😀


NOTA IMPORTANTE:

Ancora una volta ricordo che è disponibile una interessante Applicazione per Cellulari e Tablet interamente dedicata al mondo biliardo; la trovi su iTunes e GooglePlay con il nome di ” A Tutto Biliardo“; ti invito a scaricarla direttamente dal sito ufficiale al quale puoi accedere pigiando sull’immagine qui di seguito 😉  …

Applicazione A Tutto Biliardo

[template id=”163″ Spazio]