Parliamo di... Paolo Spadaro, conosciamolo meglio….

Indice dei contenuti

Ciao. Conosci veramente Paolo Spadaro? Sai chi è, dove vive e lavora e come si è appassionato alla nostra disciplina biliardistica? Scopri questo e molto altro…

…leggendo questo articolo a lui dedicato. Prenditi qualche minuto di pausa, siediti comodo, disattiva le notifiche e leggi quello che Paolo ha da dire sul suo conto in risposta a domande che gli ho posto direttamente. 😉

Senti cosa ha da dirci…

 

Lo presento…

Oggi la mia attenzione è rivolta ad un giovane atleta italiano, classe 86, che da svariati anni occupa le categorie di eccellenza del biliardo nostrano. Ho chiesto a Paolo Spadaro di concedermi il tempo per una veloce intervista, di quelle che sono solito pubblicare all’interno del Blog. Lui gentilmente si è reso disponibile ed ecco qui di seguito il risultato di questa chiacchierata virtuale.

Mi presento: sono Paolo Spadaro

Cominciamo con lo specificare che all’anagrafe il nome esatto è Paolo Spadaro Malomo; nel proseguo dell’articolo ometterò di scrivere il secondo cognome; esso infatti aveva lo scopo di identificare meglio la famiglia di origine visto che il semplice Spadaro era largamente diffuso in Sicilia (nel messinese), luogo da cui proviene il protagonista di questa intervista. Del resto, nell’ambito del biliardo esiste solo lui con quel cognome e quindi non c’è rischio di confondersi 🙂

Ti consiglio ...
  • Cuoietto mod. Le Professional
  • Cuoietto mod. Talisman WB
  • Accessori per stecche da biliardo: cuoietti
  • LM-Gray
  • Cuoietto mod. Triangle

 

Cosa fa Paolo Spadaro nella sua vita?

Sono sempre molto curioso di sapere cosa facciano per vivere i giocatori di biliardo di alto livello dal momento che come sappiamo vivere unicamente con i proventi di questa disciplina è cosa per pochi eletti.

Quindi ho chiesto a Paolo di darmi qualche informazione in più su questo aspetto. Lui mi ha detto:

 

“Da quando mi sono trasferito a Torino ho sempre cercato di associare al biliardo qualcos’altro che mi permettesse di sostenere le spese per girare l’Italia e poter partecipare alle gare.
Nei primi anni torinesi lavoravo in una fabbrica dove si producevano componenti di aerei. Dopo qualche anno ho provato a tornare sui libri; è stata una breve parentesi che ho presto messo da parte.
In seguito mi sono avvicinato al mondo delle assicurazioni dove ancora oggi faccio qualche consulenza, soprattutto ai soci del mio circolo. Negli ultimi 2 anni, mi dedico prevalentemente alla gestione del circolo e a dare lezioni dal momento che sono anche un istruttore. In aggiunta partecipo a gran parte delle gare. Quindi la mia vita è focalizzata sul biliardo e i suoi contorni.”

Ti consiglio ...
  • Cuoietto mod. Triangle
  • LM-Gray
  • Accessori per stecche da biliardo: cuoietti
  • Cuoietto mod. Talisman WB
  • Cuoietto mod. Le Professional

 

I suoi inizi…

Veniamo al dunque, tornando al mondo del biliardo in senso stretto. Domanda di rito è quella legata agli inizi. Quando ho domandato a Paolo Spadaro come si sia avvicinato a questo mondo e chi gli abbia fatto “da bilia” nei primissimi anni, lui risponde…

 

“Avevo circa dieci anni quando ho iniziato a tirare le prime steccate sul biliardo. Andavo spesso in sala con mio padre che era un assiduo frequentatore. Inizialmente giocavo sui tavoli da pool ma appena mio padre e gli altri smettevano di giocare non perdevo occasione per tirare qualche filotto. E’ così che ho conosciuto Nicotina, uno dei migliori tesserati del circolo; posso dire che lui è stato uno dei primi maestri e ha spinto molto per convincere mio padre a farmi seguire un determinato percorso per migliorare.
Ho affinato e sviluppato il mio gioco facendo i migliori progressi principalmente a Torino.
La figura di Pasquale Placido è stata molto importante nella mia crescita biliardistica, e lo reputo il mio vero maestro.
In Piemonte ho avuto la fortuna di misurarmi con grandi campioni; ho ad esempio frequentato per qualche anno Quarta, con il quale ci allenavamo nei periodi pre-gara cercando di rubargli molto sui tiri di prima.
Infine non posso non menzionare Arturo Albrito che ha completamente cambiato il mio modo di vedere e giocare il biliardo. Poter passare tante ore al suo fianco giocando con lui, mi ha permesso di avere maggior sicurezza nella conduzione della partita e mi ha trasmesso delle conoscenze che riconosco di aver visto in pochi giocatori.”

Ti consiglio ...
  • Porta gesso magnetico per biliardo
  • Lm-Guanto_Buffalo
  • Porta gessi per biliardo
  • Accessori per stecche da biliardo: Porta gessi
  • Scatola gessi gioco del biliardo
  • Porta gessi magnetico acciaio per biliardo

 

Il Biliardo in Piemonte.

Paolo Spadaro è dunque cresciuto biliardisticamente parlando in Piemonte che un tempo era considerata la culla del 5/9 birilli. Adesso pare che il baricentro si sia spostato verso altre regioni. Gli ho dunque chiesto perché a tuo avviso sia accaduto tutto ciò. Non ha dubbi nel rispondere…

 

“Sono proprio i giocatori che ho citato in precedenza che stanno mancando in Piemonte, per permettere un nuovo ricambio generazionale. Chi si è allontanato dal palcoscenico biliardistico e chi si è trasferito lontano dal Piemonte. Per me sono i giocatori di alto livello che aiutano nella crescita e formazione di nuovi talenti. Potersi allenare con frequenza insieme a giocatori di livello, permette di bruciare le tappe per migliorarsi e capire le meccaniche dei tiri, anche se poi ci va tanta costanza. È importante anche, allenarsi da soli, ma bisogna avere sempre buone basi le quali sono trasmesse proprio da giocatori di livello ed esperti.”

Ti consiglio ...
  • Panno Microfibra per stecca da biliardo
  • Prolunghe per stecche da biliardo
  • Pesi per Stecca da Biliardo
  • Cera per stecca da biliardo
  • Tubolare in silicone per stecca biliardo
  • Copri Cuoio stecche da biliardo
  • Dosatore talco per stecca da biliardo
  • Coprifiletti per stecche da biliardo

 

I successi di Paolo Spadaro?

Un’altra domanda che faccio spesso al fine di conoscere meglio l’atleta che intervisto è certamente legata ai tuoi successi. Mi preme sempre comprendere quale sia quello è maggiormente legato e il perché.

A questa domanda Paolo mi risponde così:

 

“Ci sono varie vittorie nel mio percorso che reputo importanti, ma quelle che subito mi vengono in mente appena ci penso, sono la gara nazionale di 2 e 3 categoria al Palabiliardo di Rho: fu la mia prima gara nazionale vinta.
Poi vengono in ordine il 3 posto al Gran Premio di Goriziana a Saint Vincent. Infine, il 3 posto ai Mondiali di Pistoia, risultato maturato grazie ad una maggior consapevolezza dei miei mezzi.
È proprio il podio mondiale quella che reputo la prestazione più importante della mia carriera perché è stato inatteso e mai avrei pensato di poter raggiungere un risultato così importante, anche per la presenza di grandi giocatori ai nastri di partenza.
La bellezza di questo risultato, arriva da un mio atteggiamento sereno e spregiudicato nell’affrontare il mondiale. Fin dall’inizio ero andato per godermi ogni istante dentro al palazzetto ed è stato proprio questo entusiasmo a farmi rendere al massimo.
Ci tengo a dire questo, perché dovrebbe servirmi come insegnamento nell’affrontare tutte le gare con lo stesso stato d’animo, anche se riconosco che è davvero difficile. Infatti ammetto che nelle FIBiS Challenge spesso non riesco ad approcciare in quella maniera.”

Ti consiglio ...
  • LM-Accessori_CustodiaLapertiLux1
  • Custodia per stecca da Biliardo
  • Custodia Morbida per stecca da Biliardo
  • Custodia da Biliardo morbida mod. Retrò

 

E gli insuccessi?

Anche l’insuccesso è sempre motivo di interesse quando voglio conoscere meglio un atleta di alto livello. Quindi ho domandato a Paolo Spadaro se avesse qualcosa da raccontare su questo argomento. Racconta…

 

“Ho sempre affrontato le sconfitte come un insegnamento per il mio percorso di crescita, per poter trovare la chiave che mi permettesse di migliorarmi, di aggiungere ogni volta un tassello per fare un passo in avanti.
Nel biliardo, tolto pochi giocatori, sono più le volte che si perde che quelle che si vince; quindi ho una buona autocritica: a mente lucida si può affrontare una sconfitta nel modo giusto, per superarla e considerarla come una nuova esperienza.
Rispondere a questa domanda non è semplice perché ci sono molto insuccessi nella mia carriera che mi hanno lasciato il segno.
Se devo raccontare un episodio che mi viene in mente sono le finali dei campionati italiani di prima categoria; ricordo che prima di smaltire quella delusione è passato un bel po di tempo. In quel periodo mi sentivo molto in forma e stavo esprimendo un livello superiore alle altre prime; ero tra i favoriti, quindi credevo molto nella vittoria finale, che non era poi così lontana. Persi ai quarti di finale, ma non riuscì a giocare come avevo fatto fino a quel momento, perché ho dovuto affrontare un amico e una persona che stimo molto. Non riuscivo né a concentrarmi, né a eseguire i tiri. Di sicuro le colpe sono più mie, ma ho affrontato quell’incontro in maniera completamente sbagliata, regalando due set. La delusione è stata tanta; mi è servito però per capire la distinzione tra quello che è un rapporto di amicizia che rimane inalterato, e quello che può essere un incontro di biliardo fine a se stesso.”

Ti consiglio ...
  • Stecca LM di Giovanni Triunfo
  • Stecca LM di Michelangelo Aniello
  • Stecca LM di Andrea Paoloni
  • Stecca LM Allungabile
  • Stecca LM di Barbini Riccardo

 

Ispirazione!

E’ sempre bello interrogare i campioni nostrani su quali siano gli atleti (attuali o del passato) ai quali guardare con ammirazione o dai quali trarre ispirazione. Interrogato su questo argomento Paolo Spadaro mi risponde…

 

“Sono cresciuto nel periodo in cui erano al vertice campioni come Zito, Cifala’, Mannone, Maggio ed io essendo agli inizi li ho sempre visti come idoli, sognando di poter essere come loro sul biliardo. In questi quattro giocatori vedo tutte le doti importati per essere un grande giocatore di biliardo, dalla concentrazione all’eleganza, dalle doti naturali alla fantasia ed estro nel creare i vari tiri.”

Ti consiglio ...
  • Custodia per stecca da Biliardo
  • Custodia da Biliardo morbida mod. Retrò
  • LM-Accessori_CustodiaLapertiLux1
  • Custodia Morbida per stecca da Biliardo

 

Cosa invidia ed a chi?

Proseguendo nel discorso ho domandato a Paolo Spadaro il nome di qualche suo collega giocatore al quale invidia qualcosa; o in alternativa cosa gli piacerebbe prendere in prestito da da qualche suo collega per migliorarsi dal punto di vista tecnico.

 

“Il nostro gioco è pieno di insidie. Penso che oggi il livello sia molto alto e la differenza nel risultato di un incontro spesso è data da sfumature come uno sbirillo, un pallino preso bene o male, un rimpallo favorevole o viceversa. Per questo scelgo di non fare nomi ma in generale quello che invidio ad alcuni miei colleghi è la calma che riescono a mostrare proprio in quelle situazioni che ho citato, rimanendo aggrappati alla partita e reagendo subito con un capolavoro, ribaltando a loro favore la situazione. Invidio anche quelli che riescono a trovare subito la concentrazione e a comprendere le caratteristiche del biliardo dopo pochi tiri.”

Ti consiglio ...
  • Lm-Guanto_Buffalo
  • Scatola gessi gioco del biliardo
  • Accessori per stecche da biliardo: Porta gessi
  • Porta gesso magnetico per biliardo
  • Porta gessi per biliardo
  • Porta gessi magnetico acciaio per biliardo

 

Gli avversari preferiti (e non)…

Nell’ottica di conoscere meglio il giocatore oggetto di questa chiacchierata conoscitiva, domando sempre se ci sia un giocatore contro il quale si prova (o proverebbe) piacere nel giocare e il perché. Anche a Paolo Spadaro non ho risparmiato questo genere di domanda; lui non fa nomi e cognomi rispondendo genericamente:

 

“Mi piace molto quando devo sfidare i miei coetanei, sono sempre incontri che mostrano un gioco innovativo fatto di tiri della tradizione di maestri del passato, accompagnato da un gioco più spregiudicato e di attacco, frutto anche dell’incoscienza della nostra età; si sottovaluta il rischio, quindi ne esce un gioco nuovo che mostra il salto generazionale, una sorta di biliardo 2.0.”

 

Allora chiedo quale sia, invece, il giocatore che lo ha mette particolarmente in difficoltà; insomma…mi piace sempre conoscere la “bestia nera” degli intervistati. Lui mi risponde:

 

“In tanti anni di gare ho incontrato e sfidato praticamente tutti i migliori del panorama biliardistico. Mi è capitato di vincere quando ero sfavorito e di perdere quando ero favorito. La differenza penso sia data dai periodi di maggiore o minor forma e a come si affronta l’incontro in quel preciso momento. Anche se non li ho incontrati molte volte, non ho mai vinto né con Montereali né con Aniello, quindi potrei definire loro come le mie bestie nere.”

Ti consiglio ...
  • Custodia Morbida per stecca da Biliardo
  • LM-Accessori_CustodiaLapertiLux1
  • Custodia da Biliardo morbida mod. Retrò
  • Custodia per stecca da Biliardo

 

Il rapporto di Paolo Spadaro con il panno…

A questo punto, cerco sempre di scendere su aspetti di natura tecnico-regolamentare. Ogni volta che la Federazione introduce cambiamenti, la maggior parte degli atleti (di alto e medio livello), comincia ad avvertire disagio. Ho quindi chiesto a Paolo cosa pensi delle ultime variazioni circa i panni da gioco. Lui mi ha risposto:

 

“I cambiamenti a cui siamo andati in contro negli ultimi anni, come ogni cosa richiedono tempo di adattamento e nuovo studio. Personalmente non ho mai amato le bilie puntinate, anche se devo ammettere che negli ultimi due anni con il miglioramento dei panni, si era trovato un ottimo compromesso e ci stavo prendendo la mano. In questa ultima stagione con l’introduzione dei nuovi panni ho avuto come l’impressione che si sia fatto un passo indietro; non certo per la qualità del prodotto che non voglio mettere in dubbio dal momento che non ho le capacità per poter giudicare; mi riferisco invece alla netta diversità che ho riscontrato rispetto a quelli precedentemente utilizzati. Nello sviluppo dei tiri e delle traiettorie cambia molto ed ho la sensazione che siano ancora in fase di sperimentazione, dal momento che ad ogni gara i biliardi hanno caratteristiche diverse. Questo ha creato varie difficoltà alla maggior parte dei giocatori e anche il gioco espresso nelle ultime prove, non è stato dei migliori. Anche la velocità e la scorrevolezza dei biliardi nelle 5 prove fatte fino ad oggi sono state sempre diverse, a dimostrazione che non c’è ancora uniformità.”

Ti consiglio ...
  • Dosatore talco per stecca da biliardo
  • Panno Microfibra per stecca da biliardo
  • Copri Cuoio stecche da biliardo
  • Cera per stecca da biliardo
  • Prolunghe per stecche da biliardo
  • Tubolare in silicone per stecca biliardo
  • Pesi per Stecca da Biliardo
  • Coprifiletti per stecche da biliardo

 

Il pensiero di Paolo sulla nostra disciplina!

A proposito del punto precedente, ho chiesto a Paolo Spadaro cosa pensasse del modo in cui la Federazione porta avanti l’evoluzione della nostra disciplina e della sua diffusione. Lui si ritiene soddisfatto dell’operato della FIBiS sottolineando che…

 

“Tutto questo mi fa ben sperare perché vuol dire che da parte della federazione c’è la voglia e l’impegno di evolvere, cosicché il livello espresso nelle competizioni possa alzarsi sempre di più. Penso però che per accelerare questo processo, l’ideale sarebbe coinvolgere maggiormente i giocatori; magari formando una commissione di giocatori esperti che hanno la capacità di esprimere pareri sulle questioni tecniche e cercare di portare avanti solo quelle modifiche che possono portare dei miglioramenti effettivi.”

 

E se gli domando cosa si senta di suggerire per un miglioramento del movimento, lui mi risponde non tanto su questioni tecniche. Si concentra maggiormente su aspetti legati alla diffusione del nostro gioco. Infatti dice che:

 

“Penso anche che oggi, con la grande diffusione degli streaming, si possa fare uno sforzo in più per aumentare i tavoli televisivi e di conseguenza aumentare le ore di trasmissione. Aumentare la visibilità del nostro gioco, può far si che qualche sponsor di livello possa avvicinarsi; a quel punto basterebbe davvero poco per l’inizio di un nuovo percorso di crescita per tutto il mondo del biliardo.”

Ti consiglio ...
  • Cuoietto mod. Triangle
  • Accessori per stecche da biliardo: cuoietti
  • LM-Gray
  • Cuoietto mod. Talisman WB
  • Cuoietto mod. Le Professional

 

Le doti necessarie secondo Paolo Spadaro…

E proprio nella speranza che il nostro gioco possa avere, in un futuro non tropo lontano, una più ampia visibilità anche ai non addetti, concludo l’intervista con una ultima domanda. Mi preme comprendere cosa lui crede sia necessario a qualsiasi persona che si avvicina al biliardo per raggiungere certi livelli.

Paolo risponde:

 

“Un appassionato che si avvicina da neofita, se aspira a raggiungere certi livelli, deve munirsi di tanta pazienza; deve essere ostinato e pronto ad allenarsi con costanza e insistenza, perché sono numerosi gli ostacoli che si presentano lungo il percorso di crescita. Ho sempre pensato che chiunque possa raggiungere il livello di prima categoria e master; è per il salto successivo che servono delle doti naturali e la voglia di comprendere più a fondo il gioco nei suoi meccanismi. Infine, se si ha la fortuna di frequentare una sala dove ci sono giocatori di alto livello con i quali confrontarsi o solo anche poterli osservare giornalmente, questo aiuta a ridurre i tempi di apprendimento e miglioramento.”

Ti consiglio ...
  • Porta gessi magnetico acciaio per biliardo
  • Scatola gessi gioco del biliardo
  • Accessori per stecche da biliardo: Porta gessi
  • Porta gessi per biliardo
  • Porta gesso magnetico per biliardo
  • Lm-Guanto_Buffalo

 

Dove posso incontrare Paolo Spadaro?

Mi piace avviarmi alla conclusione di questa passeggiata conoscitiva, indicando il luogo dove possiate incontrare l’atleta oggetto dell’intervista. Paolo è felice quindi di farci sapere che…

 

“Attualmente sono tesserato e sono uno dei gestori del circolo ASD IL BIRILLO UNO di Moncalieri (TO) sito in strada Mongina 9/15. Invito tutti gli appassionati a venire a trovarmi se hanno il piacere di vedere delle sfide o fare qualche tiro in compagnia.Per chi non ha la possibilità di raggiungerci può assistere alle nostre partite sullo streaming della pagina Facebook Il Birillo Uno o dal nostro sito

Ti consiglio ...
  • Cuoietto mod. Talisman WB
  • LM-Gray
  • Cuoietto mod. Triangle
  • Cuoietto mod. Le Professional
  • Accessori per stecche da biliardo: cuoietti

 

Cosa farà Paolo Spadaro in questa stagione?

Se desideri seguire Paolo nella sua stagione sportiva puoi farlo anche grazie ad “A tutto Biliardo“. Di cosa si tratta?

Non è altro che un’applicazione gratuita ricca di tante utili sezioni che ti permetteranno di coltivare la tua passione per questa disciplina. Calendari, Albi d’oro, Regolamenti, Classifiche e tanto altro. Ad esempio nella sezione Gioco, potrai appunto restare aggiornato sui risultati in tempo reale delle tappe del Campionato Italiano in corso di svolgimento.

Mediante la sezione Video potrai invece seguire le dirette streaming degli eventi sportivi in programma o quelli passati.

E tutto questo in un unico luogo senza dover saltellare da un sito ad un altro. Comodo vero?

Quindi provala! Puoi scaricarla direttamente dal loro sito internet ufficiale al quale avrai accesso pigiando sull’immagine sottostante…

Ti consiglio ...
A Tutto Biliardo: l'App sul biliardo

 

Chi il prossimo?

Bene, spero che anche questo approfondimento legato al mondo del biliardo possa essere risultato interessante. Tu lo conoscevi? Hai avuto modo di incontrarlo dal vivo o vederlo giocare in partite trasmesse in Streaming? Se hai domande, aneddoti, o puntualizzazioni in merito all’argomento non esitare a sottopormele mediante la sezione dei commenti che trovi qui sotto.

Puoi anche utilizzare quello spazio per suggerirmi qualche nome sul quale desidereresti questo genere di approfondimento.

Se ti interessa conoscere più nel dettaglio anche altri atleti del nostro circuito biliardistico nazionale, puoi consultare le altre interviste scritte che trovi nell’apposita sezione del blog: trovi a questa pagina.

Detto questo non mi resta che salutarti e tornare al mio lavoro. Se anche tu devi scappare, prima di abbandonare le pagine di questo Blog ti chiedo la cortesia di condividere questo breve articolo con i tuoi amici appassionati di biliardo. Puoi farlo comodamente mediante i bottoni che trovi poco più in basso scegliendo il Social che maggiormente preferisci. Ti ringrazio anticipatamente per il tuo aiuto 🙂 .

Un saluto e…alla prossima.

Ti consiglio ...
  • Custodia per stecca da Biliardo
  • LM-Accessori_CustodiaLapertiLux1
  • Custodia da Biliardo morbida mod. Retrò
  • Custodia Morbida per stecca da Biliardo

 Conosci Telegram?

Lo sapevi che ho da poco attivato un canale telegram associato al Blog? E lo sapevi che lo utilizzo tra le altre cose per dare agli appassionati di biliardo come te, news o piccole pillole legate al mondo del biliardo?

Se non sai di cosa io stia parlando ti invito a leggere l’articolo (che trovi a questa pagina) in cui ho trattato l’argomento presentando questa ulteriore appendice al mio progetto web.

Se invece conosci già questa utilissima piattaforma di comunicazione, ti invito semplicemente a pigiare sull’immagine sottostante per unirti al canale…

Ti consiglio ...
Biliardo blog e telegram

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri altri articoli della stessa categoria

Classifica