Parliamo di... Bollini di Omologazione Contraffatti

Indice dei contenuti

Siamo proprio in Italia, niente da dire! Con rammarico mi trovo a cadere in uno dei “luoghi comuni più diffusi sul nostro Bel Paese”. Perché?

 

Semplicemente perché anche in un settore abbastanza di nicchia come quello del biliardo specialità 5 birilli ci troviamo di fronte alla ennesima truffa … i Bollini di Omologazione Contraffatti.

Che tu sia a favore o contro questo spiacevole obolo introdotto dalla nostra Federazione, ti invito comunque a leggere questo brevissimo articolo giusto per essere informato e non incappare in possibili problemi.

Ti consiglio ...
  • LM-Accessori_CustodiaLapertiLux1
  • Custodia per stecca da Biliardo
  • Accessori per stecche da biliardo: Porta gessi
  • Lm-Guanto_Buffalo
  • LM-Raschietto-Sandman
  • LM-Gray
  • Accessori per stecche da biliardo: le guaine
  • Accessori per stecche da biliardo: il temperino
  • Accessori per stecche da biliardo: cuoietti

Bollini di Omologazione Contraffatti: partiamo dall’inzio.

Per coloro che sono accorra poco avvezzi a questo discorso e non sanno di cosa si parla quando si menzionano i tanto odiati Bollini di Omologazione per le stecche da biliardo, il mio invito è quello di andarsi a leggere gli articoli che ho scritto in precedenza in merito a questo discorso. Inserirò i link come sempre fondo pagina.

Per ora, ti basti sapere che il Bollino di Omologazione è un semplicissimo adesivo  che la Federazione ha deciso di far apporre sugli attrezzi da gioco per ritenerli idonei all’impiego nelle manifestazioni patrocinate dalla Fibis.

 

In buona sostanza se il tuo attrezzo ha questo bollino puoi giocare altrimenti … no!

 

Naturalmente questo Bollino ha un Costo ( € 20.00 ) che le aziende iscritte all’Albo Fornitori Ufficiali devono anticipare e che poi viene rigirato sul cliente finale. Da qui si comprende come sia possibile che siano arrivati sul mercato i Bollini di Omologazione Contraffatti.

Ti consiglio ...
  • Accessori per stecche da biliardo: il temperino
  • Custodia per stecca da Biliardo
  • Lm-Guanto_Buffalo
  • LM-Raschietto-Sandman
  • Accessori per stecche da biliardo: cuoietti
  • Accessori per stecche da biliardo: Porta gessi
  • Accessori per stecche da biliardo: le guaine
  • LM-Accessori_CustodiaLapertiLux1
  • LM-Gray

Bollini di Omologazione Contraffatti: di cosa si tratta.

Attualmente i bollini di omologazione messi sul mercato dalla Federazione sono realizzati su carta oleografica argentata con il logo della Fibis a colori riportato in serigrafia; oltre al logo presentano, sotto, la data 2009/2010 ( anno di introduzione dell’omologazione ) e un codice alfanumerico del tipo SNxxxxxx ( dove al posto delle xxxxxx c’è un numero di 8 cifre unicamente riconducibile ad un dato attrezzo/azienda ).

Qui di seguito una immagine per farti capire meglio:

Bollini di Omologazione Contraffatti

Detto questo, tutto quello che non corrisponde a questa descrizione/immagine è da considerarsi rientrante nella categoria Bollini di Omologazione Contraffatti. Risulta chiaro che tutti gli attrezzi ( costruiti dopo il 2010 ) che riportano bollini di tipo differente possono essere ritenuti non idonei alla partecipazione a gare federali.

Bollini di Omologazione Contraffatti

Come si nota dall’immagine sopra, un bollino contraffatto è identificabile anche ad occhio nudo: quella che sembrerebbe una sfocatura dello scatto è in realtà la scarsa nitidezza dei contorni dell’immagine realizzata in serigrafia. L’invito è quello di fare attenzione.

Ti consiglio ...
  • Accessori per stecche da biliardo: cuoietti
  • LM-Raschietto-Sandman
  • Accessori per stecche da biliardo: il temperino
  • LM-Accessori_CustodiaLapertiLux1
  • LM-Gray
  • Accessori per stecche da biliardo: le guaine
  • Accessori per stecche da biliardo: Porta gessi
  • Lm-Guanto_Buffalo
  • Custodia per stecca da Biliardo

Bollini di Omologazione Contraffatti: perché mi dovrebbe interessare?

Spesso e volentieri il cliente si domanda quale sia la ragione per la quale dovrebbe interessargli il fatto che il bollino sia o meno contraffatto.

Sovente, i direttori di gara ( soprattutto in alcune zone d’Italia ) non fanno troppo caso né alla sua presenza tanto meno, se lo controllano, ne vanno a guardare il codice o la fattezza.

In aggiunta, in molti hanno osteggiato questo progetto di omologazione da parte della Federazione: a torto o a ragione ci hanno visto solo un ulteriore modo per spillare loro dei soldi e quindi in alcuni casi si fa il possibile per trovare una soluzione  che vada nel verso di “ non regalare” questi “benedetti 20.00 € alla Federazione”.

Non scendo nel merito del fatto che sia stato giusto oppure no l’introduzione del bollino, mi limito solo a dire che già che c’è occorrerebbe rispettare questa regola per svariate ragioni:

  • per una mera questione di correttezza.
  • Senza bollino ( o con uno contraffatto ) sarebbe praticamente impossibile praticare questa disciplina sportiva a “livello agonistico” ( se i controlli funzionassero ).
  • I € 20.00 li si spende una volta sola ( all’acquisto della stecca ) e spesso e volentieri, per determinate cifre le aziende li fanno rientrare nel costo di acquisto del prodotto nuovo.
  • I € 20.00 dovrebbero andare nelle casse della Federazione al fine di “sostenere la disciplina sportiva “.
  • Le stecche senza ( o con bollini omologazione contraffatti ) hanno minor valore quando si tenta di rivenderle … soprattutto se la gente sa di cosa si sta parlando. 😉
Ti consiglio ...
  • Accessori per stecche da biliardo: cuoietti
  • Accessori per stecche da biliardo: le guaine
  • Accessori per stecche da biliardo: il temperino
  • Custodia per stecca da Biliardo
  • Lm-Guanto_Buffalo
  • LM-Raschietto-Sandman
  • LM-Accessori_CustodiaLapertiLux1
  • LM-Gray
  • Accessori per stecche da biliardo: Porta gessi

Bollini di Omologazione Contraffatti: come riconoscerli.

I bollini di omologazione contraffatti sono abbastanza semplici da riconoscere. Basta fare attenzione a quanto sopra scritto in merito alle caratteristiche di quelli originali e, nel caso dovessero nascere dubbi, aguzzare bene lo sguardo.

Spesso questi elementi contraffatti vengono realizzati sempre con la tecnica della serigrafia ma la matrice dalla quale si parte è una semplice fotocopia o scansione di un bollino originale di quelli in bianco/nero che erano stati introdotti per sanatoria ad inizio del progetto di omologazione … per indenderci quelli da 1.00 € che oramai sono stati ritirati dal mercato o sono ancora nelle mani di quei furbetti che all’epoca ne avevano acquistati quantitativi esagerati.

Trattandosi di matrici di questo tipo, il dettaglio delle immagini e dei codici non è elevato; immagini sgranate, bordi poco nitidi delle stesse sono la caratteristica che ne stanno alla base ( riguarda l’immagine inserita sopra ). In aggiunta, la carta sulle quali vengono stampati, per ovvie ragioni di costi e reperibilità, è certamente differente da quella utilizzata per i bollini originali.

I Bollini di omologazione Contraffatti vengono infatti stampati su carta adesiva di color omogeneo grigio e non su carta olografica, ovvero quella tipologia di carta dal riflesso/colorazione cangiante a seconda di come viene colpita dalla luce.

In ultimo  anche i numeri che contraddistinguono questi bollini falsi non sono unici. Come puoi vedere in questa immagine sottostante, mi sono capitate per le mani due stecche da biliardo di recente costruzione con bollini contraffatti riportanti il medesimo numero seriale:

Due Bollini di Omologazione Contraffatti

Nell’immagine puoi anche verificare quanto ti ho detto circa la qualità/nitidezza del logo della Federazione su di essi stampato oltre al fatto che su due manici differenti sia possibile avere bollini con identico codice.

Presta quindi molta attenzione al bollino quando acquisti una stecca da biliardo soprattutto se trattasi di un prodotto che ti viene venduto per nuovo. Chiedi sempre che l’adesivo ti venga applicato all’atto dell’acquisto davanti a te di modo da poter anche verificare che esso venga preso da blocchetti con bollini originali  contrassegnati da numeri univoci.

Se il bollino invece risulta già applicato sulla stecca, controllalo bene secondo le indicazioni sopra fornite; e nel caso di dubbi fai domande specifiche in maniera tale che il tuo interlocutore/venditore sappia che non sei una persona sprovveduta.

Ricorda che come ulteriore riprova che il bollino sia originale puoi verificare ( già prima di recarti ad acquistare la stecca ) che l’azienda costruttrice sia inserita nell’albo Ufficiale della Federazione; solo queste aziende infatti possono aver diritto di acquistare ed applicare bollini sui loro prodotti.

Del resto perché dovresti pagare una stecca nuova come se fosse omologata anche se di fatto non lo è? Da non trascurare che, se qualcuno tentasse di prenderti in giro, mi farei anche due domande su come eventualmente possa comportarsi nei tuoi confronti nel caso tu abbia bisogno di assistenza dopo la vendita.

Ti consiglio ...
  • Custodia per stecca da Biliardo
  • Lm-Guanto_Buffalo
  • LM-Accessori_CustodiaLapertiLux1
  • Accessori per stecche da biliardo: Porta gessi
  • LM-Gray
  • Accessori per stecche da biliardo: cuoietti
  • Accessori per stecche da biliardo: il temperino
  • LM-Raschietto-Sandman
  • Accessori per stecche da biliardo: le guaine

Bollini di Omologazione Contraffatti: conclusioni …

Ok, anche oggi ho concluso. Mi scuso per essere tornato nuovamente su questo argomento indigesto per molti. Anche io non faccio i salti di gioia quando ad inizio anno devo spendere soldi per affiliarmi alla Federazione come azienda dell’albo oppure quando devo ordinare ( pagando anticipatamente ) i blocchetti di bollini da applicare sui miei prodotti.

Però, giacché il regolamento oramai esiste e giacché nutro sempre la speranza che quei soldi possano tornare utili alla crescita del movimento, faccio di tutto per mostrarmi rispettoso sia nei confronti degli organi federali sia nei confronti del consumatore evitando di spacciare per veri dei bollini di omologazione contraffatti.

Ora tocca a te: hai qualche domanda in merito? Ti è già capitato di vedere questi bollini in giro? Come si potrebbe fare per evitare che questa “ cattiva usanza tutta Italica” possa continuare? Sono curioso di sapere cosa ne pensi. Utilizza pure lo spazio dei commenti sottostante per esprimere la tua opinione.

In aggiunta, vista la delicatezza dell’argomento, sarebbe utile che mi aiutassi nella diffusione di queste informazioni condividendo questo articolo. Puoi utilizzare i “bottoni sociali” ( Facebook, Google Plus, Twitter ecc. ) che trovi di seguito.

Grazie ed alla prossima.


NOTE IMPORTANTI sulla OMOLOGAZIONE:

Per poco dimenticavo … ecco i link dove approfondire il discorso sui Bollini di Omologazione:

1- Come omologare le stecche da Biliardo?

Come Omologare la Stecca da biliardo

2- L’omologazione: le ragioni!!!

Omologazione Stecche Biliardo 5 birilli

3- Nuova Omologazione ( dal 2017 al 2020 ).Nuova Omologazione delle Stecche da Biliardo

10 risposte

    1. Buongiorno.
      No, i bollini non a colori non sono tutti contraffatti. Ad inizio 2009 furono immessi sul mercato dalla federazione per omologare “in sanatoria” tutti gli attrezzi costruiti e venduti prima di quella data. Quindi se trovate un attrezzo realizzato prima di quella data è comprensibile che abbia un bollino di quel tipo. Fate attenzione al dettaglio della serigrafia ( se ancora visibile ). Tutti gli attrezzi costruiti dopo il 2009, dovrebbero avere un bollino a colori su carta olografica. In caso contrario chi ve la vende sta facendo il furbo e comunque sappiate che quei bollini venivano venduti ad 1,00 € e non a € 20.00.
      Grazie per l’intervento e buon fine settimana.

  1. Grazie delle informazioni. Solitamente si guardano in maniera distratta e non ci si rende conto.
    Per evitare che tutto questo continui ad accadere bisognerebbe che i direttori di gara controllassero meglio e che ci fosse un vero archivio dei numeri seriali.

    1. Buongiorno e grazie per l’intervento.
      In effetti i bollini vengono guardati con poca attenzione da tutti, anche dai direttori di gara.
      Per evitare contraffazioni, sarebbe utile una soluzione simile a quella da lei suggerita. Il problema è che creare un archivio accessibile on line dalla direzione gara è assai costoso.
      Spero che le cose possano cambiare, certamente se tutti prestassero la giusta attenzione saremmo già a buon punto.
      Saluti e … buon proseguimento.

  2. Il problema è che l’omologazione fatta con un bollino adesivo non serve a nulla, perchè non si può avere la certezza che una volta venduto quell’attrrezzo poi utilizzato dal giocatore rispecchi tutte le caratteristiche con cui è stato costriuito ed omologato.

    Faccio un esempio assurdo, compro 2 stecche 3 pezzi da un costruttore, tutte e 2 omologate con il bollino sul calcio e poi attacco ad ogni calcio il cono dell’altra, tecnicamente questa stecca è omologata.

    Altro esempio, compro una stecca che è prevista con una punta lunga X e poi dato che l’attacco è uguale ci attacco una punta lunga Y perchè io mi ci trovo meglio, oppure mi faccio costruire un puntale da un altro con quell’attacco, si può considerare omologato questo attrezzo?

    Sono esempi assurdi che però possono rendere l’idea della poca validità di un sistema di omologazione fatto così…

    1. Buongiorno.
      Concordo sul fatto che le cose potevano essere fatte meglio. A suo tempo, avendo partecipato a molte delle riunioni per la pianificazione del progetto, espressi le mie perplessità e sottoposi alcuni suggerimenti che non vennero tenute in considerazione.
      Oramai le cose sono state fatte in questa maniera e un pochetto di attenzione maggiore da parte di coloro che dovrebbero farsi garanti delle regole non sarebbe male. Anche l’apporto e la correttezza del singolo giocatore potrebbe in tal senso essere d’aiuto.
      Grazie dell’intervento.
      Buon proseguimento e buon fine settimana.

      1. Purtroppo sono state fatte così, per me andrebbe rivisto il sistema di omologazione, ogni stecca che esce di fabbrica dovrebbe già uscire con un codice di omologazione, per le vecchie si fa una sanatoria. Una soluzione potrebbe essere un codice tipo MATRIX leggibile anche da Smartphone dal direttore di gara che identifica esattamente il tipo di attrezzo….

        Inoltre i bollini a colori hanno il grossissimo problema che dopo poco si scolorano e quindi è impossibile vedere se è originale o no perchè i primi bollini biglie erano identici come forma.

        Nel caso di bollino originale a colori che si scolora che cosa fai? Non fai giocare il giocatore perchè non sai se è corretto o no?

        Sono logicamente miei punti di vista.

        Cordialmente, Salvatore

        1. Buongiorno.
          Comincio con lo scusarmi per il ritardo nella risposta: questo è stato un periodo assai pregno di lavoro e quindi sono stato costretto ad accantonare il Blog.

          Detto questo, concordo con molte delle sue considerazioni che peraltro io stesso sottoposi all’epoca delle svariate riunioni che precedettero l’entrata in vigore delle normative in merito all’omologazione.
          Credo che tutto si sia ridotto a problemi di carattere economico: causa scarsità di fondi, la federazione aveva puntato ad investire in maniera contenuta su questo progetto; ne sono nati questa tipologia di bollini, queste norme e questa tipologia di controlli.
          Anche la scarsa fiducia nei confronti della categoria dei costruttori ha impedito di trovare altre soluzioni: l’apposizione di codici ( come da lei suggerito ) non risultava in alcun modo controllabile dalla federazione ed i soliti furbetti avrebbero potuto replicare più volte i codici evitando esborsi economici. Del resto si vocifera che alcune aziende abbiano fatto scorta infinita dei vecchi bollini per sanatoria ( quelli da 1 € con codice SUxxxxxx ) che ancora oggi si trovano applicati su prodotti assolutamente recenti. Quindi la federazione, proprio tutti torti non li aveva!
          Insomma … sarebbe tutto da risistemare e non senza ulteriori esborsi.
          Grazie del suo intervento e della sua opinione.
          Buon proseguimento.

  3. In sintesi dico che il bollino e’ solamente una truffa e che bisogna abolirlo al piu’ presto.
    Ognuno dovrebbe avere la liberta’ di giocare con qualsiasi stecca esso voglia, senza costrizioni che non servono a nessuno e che sono solamente deleterie per questo sport che di per se, e’ gia’ il piu’ povero fra tutti gli sport poveri.
    Salvatore Pellegrino

    1. Buongiorno e grazie per il suo intervento.
      Il discorso relativo al bollino è assai complicato. L’omologazione delle attrezzature da gioco è una questione che interessa diverse discipline sportive. Il grosso problema del biliardo è che le cose sono state fatte in maniera molto approssimativa dando quindi l’idea che il tutto fosse mirato solitamente a “prelevare” soldi dalle tasche dei soliti appassionati che fanno già tanti sforzi per questa disciplina.
      Il discorso che ho fatto in questo ed in altri articoli è che essendoci un regolamento andrebbe rispettato senza trovare espedienti per aggirare gli ostacoli.
      Questa è la mia opinione.
      Grazie ancora per aver espresso la sua.
      Buon proseguimento e buona domenica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Classifica